Il Cetriolo “Questo ortaggio tipico dell’estate possiede molte proprietà”

 

Il cetriolo Cucumis sativus è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, originario dell’India.

È una pianta strisciante o rampicante. Il fusto, quadrangolare, è peloso con coste più o meno evidenti. Foglie, piuttosto grandi, sono palmato-lobate, con lungo picciolo, verde scuro e ruvide. I fiori gialli a cinque lobi, non molto grandi. Il frutto è una bacca polposa ricca d’acqua.

 

 

 

Questo ortaggio tipico dell’estate possiede numerosissime varietà dal Dosakai indiano al Bianco di Parigi e al Verde lungo d’Italia. Il cetriolo è ricco di acqua (oltre il 96%) e contiene mucillagini e steroli vegetali (anticancro e anticolesterolo, soprattutto se mangiato con la buccia che contiene queste benefiche sostanze in gran quantità).

 

Nel cetriolo è inoltre presente una sostanza importantissima per chi vuole dimagrire: l’acido tartarico, che fa sì che una parte dei carboidrati ingeriti nello stesso pasto, e non immediatamente utilizzata, non si trasformi in adipe, ma venga eliminata dall’organismo attraverso le feci. Grazie al loro contenuto  di silicio, i cetrioli  possono anche contribuire ad alleviare i sintomi della fibromialgia e della sindrome da stanchezza cronica.

 

 

 I cetrioli svolgono poi un ruolo fondamentale nella prevenzione della ritenzione idrica e della cellulite, che spesso affliggono le donne: consumare cetrioli in insalata, soprattutto durante i giorni del ciclo mestruale, può essere un ottimo antidoto al gonfiore tipico della ritenzione idrica e alle tossine che si accumulano nei vari distretti dell’organismo a causa della difficoltà a eliminare i liquidi in eccesso.

È indicato per ammorbidire la pelle che tende ad assumere una maggiore elasticità, il suo succo è consigliato dopo un’esposizione al sole, mentre la polpa è efficace per le pelli secche.

 

Vitamine:

tiamina (vit. B1) riboflavina (vit. B2) niacina (vit. B3) acido folico (vit. B9) vit. A  e vit. C

 

Sali minerali:

sodio -potassio -ferro -calcio -fosforo -zinco

 

Salsa “Tzatziki ” di cetriolo e yogurt di soya

(yogurt scolato per una notte con passino e stoffa di cotone)

Metti in una ciotola il cetriolo grattugiato e strizzato bene per eliminare l’acqua, lo yogurt, la menta tritata ,il succo di limone , l’aglio tritato, l’olio evo , sale e lascia riposare per un’ora in frigo per amalgamare i sapori.

 

Zuppa Raw (crudista) di Melone Anguria e Cetriolo

 

È bene scegliere cetrioli con buccia lucida e ben tesa, non raggrinzita. Le due estremità devono essere sode, non mollicce.

Anche la grandezza del frutto è un buon criterio per valutare la qualità del prodotto: cetrioli troppo piccoli o troppo grandi possono infatti essere, rispettivamente, indice di scarsa ed eccessiva maturazione. I frutti di dimensione maggiore sono inoltre più ricchi di semi.

 

Fonte (in parte) da : www.riza.it/cerca.html?search=cetrioli  

 

CIBO CRUDO

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*