Il Mais , un ottimo integratore energetico .

 

Il mais è un alimento primario per l’essere umano. Non a caso, il suo nome botanico è Zea mays, traducibile come “pane di vita”. È tra i cereali più diffusi del pianeta ed è apprezzato soprattutto per la sua ricchezza nutrizionale e per la sua versatilità.

 

Nelle ricette con mais si adoperano i semi della pianta, ricchi di amido e fibre .

 

 

Questi si prestano a diverse preparazioni e vengono consumati sotto forma di amido, farina, olio e chicchi. Naturalmente privo di glutine, il mais è consentito nell’alimentazione del celiaco.

 

Il mais è una pianta erbacea annuale, appartenente alla famiglia delle graminacee. È originaria del continente americano, dove tuttora rappresenta la coltura più diffusa. A partire dai primi decenni del Cinquecento si diffuse in Europa e, successivamente, sbarcò anche in Africa e in Asia. Coltivato in molte regioni del mondo, il mais cresce e si riproduce a temperature superiori ai 10°C, richiede luce abbondante e teme la siccità. La semina avviene nei mesi di Marzo-Aprile, quando il terreno è sufficientemente umido e tiepido, mentre per la raccolta, effettuata a mano o meccanicamente, occorre attendere Settembre-Ottobre. In natura ne esistono diverse varietà, cui si aggiungono quelle ottenute tramite selezione e incroci, differenti per peso, forma e colore.

 

 

Le proprietà del mais

 

Grazie all’elevato contenuto di fibre, il mais aiuta a regolarizzare la motilità intestinale, abbassa il livello di assorbimento del colesterolo LDL e riduce il rischio di alcune patologie a carico di stomaco e intestino, come la diverticolosi. È una buona fonte di acido ferulico, una sostanza fitochimica conosciuta per le sue proprietà antiossidanti e per la sua efficacia nel contrastare l’azione dei radicali liberi, responsabili, tra le altre cose, del fotoinvecchiamento cutaneo. Oltre a fornire benefici alla mente e alla memoria, l’alto contenuto di vitamine e ferro rende il mais un alimento consigliato in caso di anemia. L’acqua e i minerali di cui è ricco ne fanno inoltre un buon diuretico. Se non eccessivamente elaborate e arricchite in grassi, le ricette con il mais sono inoltre indicate nei regimi ipocalorici e, grazie al loro contenuto di vitamine del gruppo B, apportano benefici al metabolismo energetico.

Il mais ha un numero ridotto di proteine a medio valore biologico (9,2%) ed è ricchissimo in carboidrati (75,1%). Contiene discrete quantità di potassio, ferro e vitamine (A, B1, PP ed E), mentre il colesterolo è del tutto assente. Durante la cottura può assorbire fino al 300% d’acqua, il che si traduce in un notevole calo dell’indice glicemico e dell’apporto calorico complessivo.

 

Il mais è naturalmente privo di glutine, pertanto può essere utilizzato in modo sicuro dai soggetti celiaci. Le ricette con mais sono inoltre un prezioso alleato delle donne in gravidanza, dal momento che questo alimento fornisce tutti i folati essenziali per una sana crescita del feto. Questo cereale, ricco di potassio e povero di sodio, è poi amico del cuore e utile nel controllo della pressione arteriosa. La presenza di acido folico e vitamina B1 lo rendono adatto anche nella prima infanzia: a riprova di ciò, la crema di mais è uno dei primi alimenti ad essere introdotti durante lo svezzamento.

La presenza di antiossidanti come i carotenoidi, in particolare della zeaxantina (tipica solo del mais) e il buon contenuto dell’amminoacido essenziale leucina, aggiungono valore nutrizionale alla corretta alimentazione del ciclista, soggetto ad un intenso e prolungato impegno fisico. La leucina ha la caratteristica (come tutti gli amminoacidi ramificati) di poter essere metabolizzata anche al di fuori dal fegato ed in particolare nei muscoli dove, oltre a fornire materiale per riparare ed accrescere il tessuto muscolare, può essere, al bisogno, anche un carburante d’emergenza. La pasta senza glutine

Il Mais è perciò indicato nei periodi di crescita, come l’infanzia e per le donne in gravidanza

 

Il mais è anche fonte di tiamina (vitamina B1), che aiuta a mantenere in forma le attività delle cellule cerebrali coinvolte: il mais fa bene anche agli occhi, grazie alla presenza di beta carotene, che ritarda la degenerazione oculare legata all’età.

 

La vitamina B12 e l’acido folico del mais svolgono un’azione preventiva contro l’anemia causata da carenza di ferro. Chi ha problemi digestivi può trovare un alleato in un bel piatto di mais  per le fibre contenute. Queste rallentano l’assorbimento degli zuccheri e contribuiscono  a tenere a bassi i livelli di glicemia nel sangue.

 

Il mais inoltre, regola l’attività della tiroide e le funzioni metaboliche ad essa legate. Nel mais è contenuto un olio che regola il colesterolo nel sangue, abbassandone il livello.

 

Alcune varietà di farina di mais

 

In particolare la polenta di mais svolge una funzione dietetica, contribuendo a rallentare il diffondersi dell’arteriosclerosi e delle malattie ad essa legate.

 

Fonti in parte :

www.molinodiferro.com/salute/proprieta-benefici-mais  

 

*

CIBO CRUDO

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*