Polenta gialla con salsa al pomodoro, funghi Siitake, carote e cavolo nero

 

La polenta  è un antichissimo piatto di origine italiana a base di farina di cereali.

Il cereale di base più usato in assoluto è il mais, importato in Europa dalle Americhe nel XV secolo, che le dà il caratteristico colore giallo, mentre precedentemente era più scura perché la si faceva soprattutto con farro o segale, e più tardivamente anche con il grano saraceno, importato dall’Asia. La prima coltivazione di mais documentata nel nord Italia risale a Lovere, in Val Camonica, da parte del nobile Pietro Gajoncelli, che pare che nel 1658 avesse importato i primi 4 chicchi di mais dalle Americhe.

Pur essendo conosciuto nelle sue diverse varianti pressoché sull’intero suolo italiano, ha costituito, in passato, l’alimento di base della nostra dieta.

 

 

                              *******************************************

 

Ingredienti per la salsa :

 

500g. di polpa di pomodoro

1 carota tagliata a rondelle

250 g. di funghi siitake freschi

1/2 gambo di sedano

1/2 cipolla

prezzemolo tritato

olio evo qb.

sale e pepe qb.

un pizzico di peperoncino in polvere

 

Procedimento :

 

 

Mettete in un pentolino la polpa di pomodoro con le carote , il sedano , la cipolla un pizzico di pepe , di sale e dell’olio .

Cuocete per circa 20 min. poi vi aggiungete i funghi puliti ,lavati e tagliati a strisce di 1 cm.

Continuate a cuocer per 2/3 minuti , spegnete il fuoco e condite con il peperoncino , il prezzemolo e aggiustate di sale e olio.

 

 

A parte prendete 200 g. di cavolo nero lessato in acqua salata e saltato in padella con dell’aglio schiacciato (poi tolto) olio e pepe.

 

Ingredienti per la polenta :

 

300 g. di farina di mais per polenta

900 g. circa di acqua

sale qb.

 

Procedimento :

 

La tradizione vuole un paiolo di rame.

L’importante è avere una casseruola col fondo spesso .

 

Portare l’acqua  a bollore e salarla .

Versare la farina a pioggia e mescolando .

All’inizio è meglio usare una frusta da cucina che aiuta ad eliminare i grumi,

poi passare ad un mestolo di legno .

Mescolare a mano a brevi intervalli, sempre con il mescolo e sempre nello stesso verso.

 

Dopo circa 40/50 minuti la polenta sarà pronta.

Quando la polenta comincia a staccarsi dai bordi del paiolo è un indicatore della sua  cottura.

 

Stendetela su di un ripiano di legno formando uno spessore di 5/6 cm.

Fate un cratere al centro e riempitelo con la salsa .

 

Oppure la potete servire cosi !

 

Facendo uno strato di polenta  a cubetti , della salsa e alcune foglie di cavolo nero  , cosi a ripetersi 2/3 volte .

 

*

CIBO CRUDO

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*