Risotto al latte di mandorla “home made” e petali di barbabietola rossa

Oggi ho usato un riso simile al Basmati e pertanto indicato  come contorno, per la preparazione di insalate di riso, per la cottura al vapore e con il metodo pilaf,

e solitamente non per risotti .

Ho voluto provarlo per questa ricetta di “risotto al latte di mandorle” ed è risultato ottimo se pensiamo che era pure integrale .

Il riso Gange appartiene alla categoria dei risi aromatici, sottospecie indica, ma rientra però nella categoria superfino. Originario delle regioni indiane del Punjab e del Kashmir, ha trovato caratteristiche favorevoli al suo sviluppo anche nel territorio italiano. Ha chicchi affusolati e traslucidi che rilasciano un particolare profumo. Una volta cotto, si presenta consistente e non colloso, con i chicchi che si mantengono ben distaccati.

 

                  *********************************************************

 

Ingredienti :

 

200 g. di riso gange bio

1000 ml. di brodo vegetale (circa)

100 ml. di latte di mandorla

(meglio se autoprodotto , segue ricetta)

1/2 cucchiaino di curcuma

olio evo qb.

sale e pepe qb.

un ciuffo di rosmarino

una mezza barbabietola rossa

 

 

Procedimento :

 

Lavare il riso molto bene , visto che è integrale .

Cuocerlo con 2 parti e mezzo di brodo vegetale .

Pelate e tagliate con una mandolina la barbabietola a fette molto sottili , come un petalo di rosa.

Passatele in padella con un filo d’olio sale e un ciuffo di rosmarino , prima da una parte e poi d’altra , che useremo per decorare il piatto .

Per il latte di mandorla si procede cosi , se volete farlo voi altrimenti in commercio ci sono confezioni anche piccole .

120

Ammollare per una notte 120 g. di mandorle con la buccia (sono più sane)

Alla mattina buttate l’acqua di ammollo e le risciacquate , le frullate con 400 ml. di acqua poi filtrate .

Una volta cotto il riso ed avendo assorbito il brodo vegetale (circa 35 min.)

vi aggiungiamo 100 ml di latte di mandorla , dell’olio evo , del sale , del pepe macinato e della curcuma .

Poi guarniamo con i petali di barbabietola come in foto .

 

 

*

CIBO CRUDO

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*